La tecnologia mobile ha modificato il modo di vedere il mondo

tecnologia mobile

La tecnologia mobile è riuscita a rendere diversi tutti gli aspetti della nostra vita

Sono molte le opportunità che ci offrono ogni giorno la tecnologia mobile incombe su di noi perché le caratteristiche dei nostri smartphone e tablet sono tali da poter soddisfare un ampio ventaglio di opportunità garantite da una tecnologia sempre più evoluta arrivando ad ottenere un valido aiuto per la nostra vita sia per ciò che riguarda il lavoro sia per la vita di ogni giorno perché non solo la potenza di calcolo del dispositivo ma anche le moltissime applicazioni presenti nel mercato fanno in modo da poter usufruire di un grande numero di opportunità che l’attuale tecnologia è in grado di offrire.

L’intrattenimento, le notizie ed i giochi sono alcune delle opportunità che la tecnologia mobile può offrire ma non bisogna dimenticare nemmeno che è l’arte ad avere un grande riscontro dall’innovazione partendo dalle molte applicazioni per istruire e far conoscere le molte opere sia architettoniche che pittoriche presenti su questo pianeta, riuscire a conoscere ed ottenere maggiori informazioni sulle mostre per poi se è il caso acquistare il biglietto ed in questo modo far sviluppare senza costi eccessivi, dovuti al marketing pubblicitario, tutto l’indotto che c’è dietro all’arte ed “all’industria della cultura”. Ma non solo perché grazie alla realtà virtuale è possibile vivere l’emozione dei grandi musei senza muoversi da casa. Le nuove tecnologie stanno creando un ottima sinergia tra le piccole e medie aziende, il km 0 e le piccole botteghe artigiane portando i loro ottimi prodotti nelle case di un pubblico composto da milioni di potenziali utenti presenti in tutto il mondo. Ma di questa tecnologia hanno beneficiato anche i bookmaker online perché i dispositivi mobili hanno portato alla completa libertà di poter giocare in qualsiasi luogo ci si trovi senza limiti. Anche in questo caso le agenzie di scommesse online hanno deciso di offrire ai loro utenti il bonus benvenuto scommesse sportive, se si ha qualche dubbio clicca qui. Il mondo digitale corre veloce offrendo ogni giorno soluzioni più avanzate per tutti coloro che posseggono un dispositivo mobile e l’accesso alla rete.

La tecnologia sta assumendo un’importanza sempre maggiore per l’economia mondiale perché essendo tutti collegati possiamo interagire in tempo reale gli uni con gli altri anche se, come per tutte le cose, bisogna fare attenzione a non esagerare in modo tale da non rischiare di far diventare un mezzo molto potente in una potenziale trappola.

Le calcio scommesse ed internet: due innovazioni dell’epoca moderna

calcio scommesse

L’evoluzione delle calcio scommesse ai tempi della rete

Internet è entrato nelle nostre vite con un’irruenza mai vista prima ed ha modificato per sempre le nostre abitudini e non di rado il nostro sentire. Anche il modo di piazzare le calcio scommesse non poteva rimanere com’era prima perché la rete ha così tante diramazioni da comprendere fino ad includere praticamente ogni cosa. Le scommesse sportive online hanno reso la nostra vita differente perché sono riuscite ad offrire un ottimo prodotto fruibile in continuazione senza limiti di tempo o di spazio.

Prima, quando c’erano solo le agenzie di scommesse tradizionali, si rimaneva legati a quelli che erano gli orari di apertura e chiusura del locale facendo perdere ai giocatori l’opportunità di scommettere anche in ritardo o in determinate ore. Inoltre molto spesso non c’erano e non ci sono ricevitorie quindi si era costretti a fare anche molti chilometri per effettuare una singola bolletta calcio. I bookie online invece hanno dato a tutti la possibilità di effettuare calcio scommesse in ogni ora ed anche se il match era già iniziato spalancando al mondo una serie di opportunità che prima erano state solo sognate o ipotizzate. Ad un certo punto ci si trovava di fronte ad uno schermo del computer di casa propria scoprendo l’amplissimo numero di campionati su cui giocare rendendo tutto più “gustoso” poi piano piano tutto è evoluto e con l’arrivo dello streaming si ebbe la possibilità anche di passare una serata a vedere la propria squadra del cuore o un altro incontro magari di un campionato o di un paese del quale non si conosceva praticamente nulla così tanto per il piacere che solo una bella partita può offrire. Ma ciò non bastò arrivando a portare anche le varie promozioni come il bonus benvenuto scommesse sportive ed il bonus benvenuto gratis, visionabili qui, che portarono ad una nuova concezione: ti iscrivi al sito dell’agenzia di scommesse e dopo aver effettuato il primo versamento ottieni una cifra corrispondente da giocare.

Questo credito in più poteva variare in base alla somma versata ed alla percentuale del rimborso fino ad un massimale che non poteva quindi essere superato. Una seconda evoluzione si ebbe con l’avvento degli smartphone che portò ad una completa libertà di gioco portando l’opportunità anche durante la pausa del lavoro oppure quando si è fuori casa per vari motivi. Moltissime azienda hanno deciso infatti di seguire questa strada in pieno.

L’innovazione trasforma la tapparella da oscurante ad antifurto

Il maggior numero di accessi indesiderati si registra in Lombardia: uno ogni due minuti, un ritmo impressionante. Proprio per questo, anche i produttori di tapparelle, hanno incominciato a studiare qualche innovazione per rendere gli avvolgibili più sicuri e da questi studi è nata la tapparella blindata.

Antifurto attivi e passivi

Ormai, l’unico modo per vivere sicuri in casa propria e difendere i nostri averi è quello di vivere blindati come se fossimo a Fort Knox: porte blindate, infissi antieffrazione, vetri anti sfondamento, tapparelle blindate, saracinesche antisfondamento, allarme perimetrale, sensori alle finestre e alle porte, video sorveglianza interna ed esterna, collegamento con centri di vigilanza, e chi più ne ha più ne metta.

Ovviamente non tutti possono permettersi un’attrezzatura simile, ma far perdere tempo ai ladri è già un ottimo deterrente. Le tapparelle blindate sono realizzate in acciaio coibentato ad alta stabilità. Grazie ad una serie di inserti rinforzati che penetrano direttamente nella struttura muraria, resistono molto bene ai tentativi di scasso e intrusione.

I tipi in commercio, in realtà, si suddividono in tre diverse tipologie: modelli con stecche cieche che funzionano come le serrande di sicurezza  e possono essere munite di rinforzi interni al manto, serratura con chiave, ancoraggio antistrappo e elementi antisollevamento; modelli con manto microforato, più adatti alle serrande di negozi e comprendono elementi intermedi antisollevamento; modelli a manto uniforme formati da stecche coestruse che formano un manto unico che scorre in corsie d’acciaio.

Come sceglierle

Sicuramente la formula più adatta per un’abitazione è quella a manto uniforme che permette un ottimo oscuramento ma, indipendentemente da questo, la cosa importante è far installare il kit di sollevamento, visto che parliamo di tapparelle piuttosto pesanti. Per questa scelta basta rivolgersi a tapparellista Milano specializzati nel montaggio e nella manutenzione di tapparelle e avvolgibili di tutti  i tipi.

Con il sistema di sollevamento motorizzato potrete gestire le tapparelle anche tramite un app che permette, seguendo le leggi della domotica, il controllo di tutti i dispositivi  collegati alla centralina che comunica con il vostro device portatile. In caso di effrazione, se le tapparelle sono collegate a dei sensori, verrete subito avvisati e potrete far intervenire le forze dell’ordine per salvare i vostri beni.

Aboca ha deciso di traslocare

L’azienda famosa nel mondo per la produzione di farmaceutici naturali e per le sue coltivazioni biologiche sta pensando di traslocare visto che attorno alle sue coltivazioni si usano troppi pesticidi e OGM.

Le preoccupazioni di Aboca

L’azienda, con sede a Sansepolcro sta seriamente valutando l’ipotesi di abbandonare la terra di Toscana per raggiungere altre regioni, come la Sardegna o, addirittura, Paesi esteri come il Marocco. È stato lo stesso Valentino Mercati, Patron Aboca, già qualche anno fa a dichiarare: “Stiamo abbandonando alcune aree di coltivazione che non possiamo difendere dai pesticidi delle coltivazioni circostanti in Valtiberina. Si tratta di piccoli appezzamenti indifendibili in un territorio molto parcellizzato”.

Che cosa vogliono fare?

Non è ben chiaro se l’intenzione è solo quella di spostare le coltivazioni oppure di abbandonare proprio del tutto la sede originale e trasferire il complesso altrove. Certo i campi non possono essere trasportati a piacimento e, anche se sono specializzati in tutti i generi di trasporto, non basta chiamare www.serenitraslochi.it, per spostare le coltivazioni, quindi questo sicuramente è un dato di fatto: le coltivazioni verranno fatte in altre zone, più distribuite e questo non è necessariamente un male.

Quale futuro per chi lavora presso i laboratori e nella struttura?

L’azienda assicura che non ci saranno ripercussioni sull’occupazione che attualmente vede 800 addetti e 1000 ettari di produzione, anche perché la ricerca viene avviata dalle Università e i loro costi sono imperniati più su questo settore piuttosto che sugli stipendi.

L’azienda aveva già cercato di sensibilizzare i sindaci delle zone dove sono le loro coltivazioni segnalando la forte presenza di pesticidi, utilizzati in particolare nei campi di tabacco. Alcune aree più tranquille sono già state acquistate in Valdichiana, mentre altre sono state spostate in collina e in Sardegna. Anche un passo verso il Marocco è già stato fatto, luogo dove sono vietati gli OGM.

Concordiamo tutti sul fatto che i pesticidi andrebbero ridotti al minimo e gli OGM andrebbero vietati, ma i cambiamenti non si fanno da un giorno all’altro e, anche se si troveranno accordi, i tempi di realizzazione saranno un po’ lunghi, ma chi garantisce per il prodotti che vengono dal Marocco? Quello che viene da chiedersi è se questa sia una scelta esclusivamente legata alle coltivazioni, oppure anche una strategia economica.

 

Riscaldamento domestico a zeolite, la grande novità

La Vaillant ha presentato zeoTHERM, una pompa a calore per il riscaldamento domestico che frutta il calore della “pietra che bolle”.

Che cos’è la zeolite?

Si tratta di un minerale scoperto nella seconda metà del ‘700 da Cronstedt, un mineralogista svedese. Il minerale è utilizzato in molti elettrodomestici, ma la Vaillant è stata la prima ad impiegarlo all’interno di una caldaia, ma quali sono le sue proprietà? Ha un elevato potere deumidificante, ma non solo. Il forte potere filtrante di questo minerale, lo rende adatto anche a mitigare gli effetti di incidenti atomici e nucleari, come quello avvenuto alcuni anni fa a Fukushima.

Come funziona zeoTHERM?

Si tratta di un sistema ibrido che unisce un set di collettori solari, un bollitore bivalente e una pompa di calore ad adsorbimento che utilizza un pacco da 50 kg di zeolite per scambiare il calore. In poche parole gli alluminosilicati cristallini sono in grado di assorbire acqua, riscaldarla e rilasciarla una volta riscaldata. Infatti la zeolite è idroscopica, ossia assorbe il vapore acqueo dell’atmosfera e immagazzina le molecole d’acqua nei suoi pori superficiali. Qui l’acqua non più libera di muoversi, rallenta il suo movimento, convertendo la sua energia in calore.
Come si può capire dalla descrizione, si tratta di una caldaia completamente ecologica poiché l’energia che mette in moto il sistema di carico-scarico della zeolite, arriva dai collettori solari termici. Una volta inglobata l’acqua, attraverso un processo termodinamico, la zeolite genera calore fino a 80° C. Il sistema genera calore pulito e questo è un bellissimo punto di partenza, ma, come sempre, l’importante è la manutenzione che deve essere effettuata da personale specializzato come quello che si individua cercando assistenza Vaillant a Roma.

Quanto consuma?

Incredibile, ma anche in questo caso c’è una vera rivoluzione visto che questo genere di caldaia consuma 1/3 in meno delle caldaie a condensazione, con un rendimento pari al 150% sui modelli a condensazione. Questo tipo, oltretutto, è particolarmente indicato per il sistema di riscaldamento a pavimento, si integra bene con il sistema solare per la produzione di acqua calda per sanitari e le emissioni di COx e NOx sono ridotte a tal punto che se tutti gli impianti di Milano venissero sostituiti con questo modello, si eviterebbe l’emissione nell’atmosfera di 150.000 tonnellate di CO2, il corrispettivo di 103 giornate/anno senza auto.